h caruso r

head caruso

Il Grand Hotel Vesuvio non poteva non intitolare ad Enrico Caruso il ristorante del roof garden, poichè il tenore fu ospite affezionato dell'albergo che amava definire come "la sua casa napoletana" e vi trascorse, tornato a Napoli, gli ultimi anni della sua vita. Una grande debolezza di Caruso era quella per la cucina, soprattutto quella napoletana. Si compiaceva, infatti, di aiutare a far trasferire a New York i più bravi pizzaioli e cuochi napoletani dando loro una mano a mettere su un esercizio nella "Little Italy", con la speranza di ricreare un angolo della sua amata Partenope. Divennero così famosi i maccheroni della Costiera Amalfitana, la pasta di Gragnano, Torre Annunziata e Torre del Greco, e lo stesso avvenne per l'olio extravergine dei colli di Sorrento e per i pomodori S.Marzano. Questi prodotti cominciarono ad invadere il mercato americano, per cui l'opera del tenore fu meritoria in quanto promotrice di vari contratti commerciali, tanto che oggi, si può affermare che Enrico Caruso fu il più celebre ambasciatore della nostra gastronomia regionale. La passione per la cucina era affiancata dalla sua abilità di cuoco: era solito infatti cimentarsi nelle cucine dei vari ristoranti italiani di Brooklyn o invitare gli amici nella sua grande villa per dar prova delle sue capacità culinarie, incoraggiato dall'applauso della sua corte. Con una punta di falsa modestia, egli così sentenziava:"Dite di me che sono un modesto tenore, ma non mi dite che sono un cattivo cuoco!". Il piatto che riusciva ad entusiasmare soprattutto i suoi amici italo-americani erano i "Bucatini alla Caruso" che, oggi come allora, deliziano gli ospiti del Caruso Roof Garden

Form contatti
  1. (*)
    Input non valido
  2. (*)
    Input non valido
  3. Input non valido
  4. Input non valido
  5. (*)
    Input non valido
  6. seleziona un hotel dalla lista
  7. seleziona un hotel(*)
    Input non valido
  8. (*)
    Input non valido
  9. Informativa sulla privacy
    Input non valido
  10. (*)
    Devi accettare per continuare